Le classi prime del settore ristorazione hanno partecipato ad una lezione sul vino.

L'allievo B. Andrea della classe 1° C  ha scritto egregiamente una relazione sull'argomento affrontato.

 

 

Il vino, per un ristorante, è una risorsa molto importante perchè è una fonte essenziale di reddito.

Il vino è ottenuto dalla fermentazione del mosto e cioè il prodotto ottenuto dalla pigiatura dell'uva.

L'acido dell'uva è composto da buccia, acqua, zucchero e lievito.

Durante la fermentazione i lieviti fanno trasformare lo zucchero in alcol, questo fenomeno si chiama "fermentazione alcolica".

Peri i vini rossi, durante l'inverno, avviene un'altra importante fermentazione detta "malolatica", durante la quale l'acido malico (sgradevole) si trasforma in acido lattico (buono).

Il colore del vino rosso è determinato dalle sostanze coloranti (polifenoli) contenute nella buccia dell'uva rossa.ù

Se, durante la fermentazione, le bucce vengono separate entro poche ore (massimo otto) otterremo il vino rosato. Tuttavia, dall'uva nera si può ottenere amnche vino bianco togliendo le bucce subito dopo la pigiatura.

Generalmente i vini bianchi vengono ottenuti da uve bianche anche se la tendenza dell'enologia moderna è di togliere le bucce.

Produrre vino buono è un'arte molto antica e complessa; per essere prodotto e venduto legalmente tutto il vino italiano ed europeo deve essere ottenuto da un solo tipo di vite: la "vitis vinifera sativa" comunemente chiamata "vite europea". La varietà del vitigno ( merlot, cabernet, prosecco, ecc.) è già stata innestata nelle piantine che vengono messe a dimora nel vigneto e sono chiamate barbatelle o cloni o porta innesto.

Tutti i vini italiani devono appartenere ad una classificazione (vino da tavola o generico, Igt, indicazione geografica tipica, DOC Denominazione origine controllata, D.O.C.G. Denominazione origine controllata garantita).

Anche il periodo di affinamento o invecchiamento in bottw è regolato da norme discoplinari.

L'Italia è uno dei maggiori produttori di vino del mondo sia per quantità sia per qualità, assieme a Francia e Spagna.